publicazione-n6m

Inquadrare il problema

FOTO: La microcamera ed il metodo vaculinfoterapy hanno dato molte nuove speranze per pazienti con alopecia areata. Nella foto il tricologo dott. Sebastiano Zappalà, Pirkko Papinnieni e Anja Ahlberg stanno analizzando il cuoio capelluto di Tuija. Questa ragazza che era stata per molti anni senza capelli (alopecia totalis), come si vede dalla foto dopo circa un anno di trattamenti, è perfettamente guarita.

A Helsinki nei giorni 1/2 marzo la ditta Vitalia teneva il 1° congresso di Tricologia. Al congresso erano presenti tanti specialisti dall’Europa per creare una  comunicazione fra diversi professionisti: dermatologi, psicologi, parrucchieri ecc. Il parrucchiere è l’unico professionista che vede i capelli e il cuoio capelluto tutti i giorni, e dovrebbe essere il primo ad accorgersi dei problemi se ci sono. Anja Alhberg dice: il triangolo tricologico ipotizzato dal dott. Zappalà e molto importante per collegare la nostra esperienza di parrucchieri  agli studi e all’esperienza di altri specialisti, così da ottenere il massimo risultato per i nostri clienti. Il congresso organizzato dalla ditta Vitalia con il suo ricercatore S. Zappalà, che è italiano. Infatti, in Italia, la tricologia è molto più avanti rispetto ai paesi Scandinavi.La cliente Tujia ha sofferto tanti anni di alopecia areata e con diversi prodotti e macchinari della ditta Vitalia finalmente ha risolto il suo problema.
Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *